Sanfratellano

Razze autoctone

DATI STORICI
Sulle origini del cavallo Sanfratellano si hanno conoscenze solo frammentarie. La tradizione locale vuole che discenda da quei cavalli da battaglia, da soma che accompagnarono i fondatori dell'antica San Filadelfio, oggi San Fratello, in provincia di Messina, e cioè di quei Lombardi venuti nell 'XI° secolo.
La robustezza e la rusticità del Sanfratellano si è consolidata nell'allevamento completamente brado sui Monti Nebrodi ed in vaste aree boschive.
La popolazione Sanfratellana ed il suo miglioramento sono stati seguiti dall'lstituto di Incremento Ippico di Catania fin dalla sua istituzione nel 1864.
Fonte: S.M.Balbo,E. Costa, (1991) "Il Sanfratellano " - Eques

STANDARD DI RAZZA
 
1)       AREA DI ORIGINE: pendici settentrionali dei Monti Nebrodi  
2)       ATTITUDINE: sella e tiro leggero  
3)       CARATTERI TIPICI

a)       mantello: baio, baio scuro, morello
b)       conformazione:  
testa: profilo tendente al rettilineo, anche se a volte montonino; sono tollerati pochi peli bianchi;  
collo: generalmente corto e rettilineo, con abbondante criniera  
spalla: muscolosa, con buona inclinazione, a volte breve  
garrese: giustamente pronunciato  
dorso: di giuste proporzioni, può presentare una lieve insellatura in relazione al tipo di allevamento
lombi: ampi e ben attaccati alla groppa
groppa: ben sviluppata, muscolosa e di giusta inclinazione
petto: di giuste dimensioni  
torace: generalmente ampio, profondo, in armonia con le altre regioni  
arti: notevole sviluppo scheletrico e muscolare, con braccio di giusta lunghezza ed inclinazione, avambraccio proporzionato, stinco robusto con tendini evidenti  
articolazioni: ginocchio e garretto spessi e larghi, di giusta apertura, esenti da atre dure e molli  
andature: normali  
appiombi: nella norma e regolari  
piede: proporzionato e solido  
c)       temperamento: di buona nevrilità, discretamente docile
d)       altre caratteristiche: rustico, frugale, resistente alle avversità climatiche, idoneo allo sfruttamento di aree marginali.
e)       Difetti che comportano l’esclusione dal Registro Anagrafico: assenza di uniformità del mantello. Accentuato mancinismo e cagnolismo, pastoie lunghe e cedevoli, ginocchio eccessivamente montonino. Criptorchidismo e prognatismo.


4)       DATI BIOMETRICI a 30 mesi (cm)
maschi femmine
Altezza garrese 152  150
Circ. torace 175  173
Circ. stinco 19  19
 

Stampa