Repubblica Italiana - Regione Siciliana
Assessorato Regionale dell'Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea

IL PONTE DELLA LEGALITA'

altCon Legge 6 novembre 2012 n. 190, lo Stato Italiano ha dato avvio ad un importante percorso normativo avente come suo obiettivo primario la prevenzione della corruzione e la lotta contro l'illegalità nell'ambito della Pubblica Amministrazione.

In attuazione di tale Legge sono stati, altresì, emanati: il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 (Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni); il Decreto Legislativo 8 aprile 2013, n. 39 (Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell'articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190); il Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62 (Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165).

Tra gli adempimenti cui tutte le amministrazioni pubbliche sono tenute v'è quello della nomina: sia del Responsabile della prevenzione della corruzione, con il compito di sovrintendere alla gestione della "legalità" e di scongiurare eventuali rischi di azioni illecite o attività corruttive nel proprio ambito; sia del Responsabile della trasparenza, quale gestore e supervisore dell'importante funzione della trasparenza, anche intesa come condivisione dell'operato della struttura pubblica.

I due Responsabili sono, rispettivamente, tenuti a predisporre il Piano Tríennale Prevenzione Corruzione e il Programma Tríennale Trasparenza Integrità; entrambi i documenti programmatici "a scorrimento" sono da vigilare, migliorare e tenere costantemente aggiornati.

L'Istituto di Incremento Ippico per la Sicilia è una struttura pubblica che condivide pienamente il succitato programma nazionale di legalità, e che - anzi - a tale obiettivo intende fortemente contribuire attraverso la prestazione di un servizio pubblico che, nel mondo del cavallo e della intera comunità ad esso vicina, sia contraddistinto da un incondizionato rispetto dei principi della efficienza, legalità, integrità e trasparenza.

In ossequio a quanto sin qui premesso, si comunica che il Commissario Straordinario dell'Istituto Incremento Ippico per la Sicilia - seguendo fedelmente i criteri fissati dagli artt. 1 comma 7 della Legge 190/2012 e 43 del D.Lgs. 33/2013. - ha nominato il dott. Salvatore Paladino quale Responsabile Prevenzione Anticorruzione e il dott. Michelangelo Bentivegna quale Responsabile della Trasparenza.

Entrambi - ognuno in base al ruolo loro assegnato - stanno provvedendo alla redazione de: il Piano Triennale Prevenzione Corruzione; il Programma Triennale Trasparenza Integrità.

L'Istituto sta, altresì, lavorando ad una implementazione "personalizzata" del Codice di Comportamento emanato con Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62 (Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165).

Accogliendo poi - nonché condividendolo in assoluta sintonia di vedute - l'invito del Dipartimento della Funzione Pubblica e dell'Autorità Nazionale Anticorruzione di "aprire" le ideali porte della propria amministrazione alla collettività, alla cittadinanza, agli utenti, ai consumatori, agli allevatori, agli appassionati del mondo del cavallo, nonché alle associazioni, fondazioni o persone giuridiche, interessate o comunque desiderose di partecipare alla vita dell'Istituto, si invita chiunque a contribuire in modo diretto a tale importante "programma anticorruzione", fornendo ogni possibile suggerimento o proposta in favore della Legalità, nonché eventualmente segnalando e/o denunciando qualsiasi atto, comportamento, azione, attività, non conforme - sotto qualunque forma e modalità - alla cultura della legalità abbracciata dal nostro Istituto.

Si comunica a tale fine l'apertura dello sportello telematico "IL PONTE DELLA LEGALITA"' denominazione che vuole rappresentare il doveroso collegamento tra l'Istituto e la collettività, solo fisicamente all'esterno delle proprie mura - liberamente accessibile, tramite il sotto indicato indirizzo e mail, da chiunque voglia comunicare e/o prendere contatti per le finalità su indicate.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Please publish modules in offcanvas position.